Frequently Asked Questions

Dubbi, curiosità, domande a portata di click

MI SI FERMA IL CIBO TRA I DENTI

Occorre fare una distinzione tra residui di cibo che stazionano sotto i ponti e residui che si infilano tra i denti. Mentre i primi possono essere facilmente rimossi con la normale pulizia, i secondi sono dannosi e portano alla carie e all’infiammazione gengivale sfociando nel ritiro dell’osso e della gengiva. È necessaria una visita dallo specialista al fine di individuare la causa e la soluzione.

MI FA MALE AL DENTE

Si tratta di un’indicazione molto generica che può riferirsi a:

  • ipersensibilità al freddo o al dolce. Questa è molto comune e spesso è determinata da:
    • un abbassamento delle gengive
    • un trattamento di igiene appena eseguito
    • un’otturazione appena eseguita

Dura generalmente due settimane e necessita soltanto di una corretta igiene domiciliare.

  • sensibilità al caldo o dolore alla masticazione. Se riferito a un solo dente, può indicare un problema più serio sul quale intervenire.

Diversamente da quanto si crede, una carie dà segno di sé solo quando è arrivata al nervo e il dente va devitalizzato.

COM’È POSSIBILE AVERE UNA CARIE SU UN DENTE DEVITALIZZATO?

I batteri aggrediscono i denti indipendentemente dal loro stato vitale. Un dente può essere distrutto in totale assenza di dolore.

COM’È POSSIBILE AVERE UNA CARIE SU UN DENTE INCAPSULATO?

La corona non copre completamente il dente: sotto-gengiva rimane circa 1 mm scoperto particolarmente attraente per i batteri che amano le fessure, come quella tra dente e corona.
Tanto più precisa è la corona tanto più piccola sarà la fessura e tanto meno probabile l’infiltrazione cariosa.

COSA POSSO FARE PER MIGLIORARE IL MIO SORRISO?

Per individuare gli elementi antiestetici del sorriso è necessario eseguire uno studio del caso ortodontico che consta normalmente di:

  • radiografie (OPT e Teleradiografia Latero-Laterale),
  • fotografie del viso e della bocca
  • impronte delle arcate dentarie
  • eventuali ulteriori indagini radiologiche

A seguito della raccolta dei dati avviene il colloquio durante il quale l’ortodontista spiega al paziente (o ai suoi genitori se minore) ciò che è emerso dalla valutazione ortodontica. Vengono illustrate nel dettaglio le principali problematiche presenti, le previsioni di crescita nei bambini e le possibili scelte terapeutiche attuali o future.

MIO FIGLIO DIGRIGNA I DENTI DI NOTTE, COSA DEVO FARE?

Si tratta di Bruxismo: l’abitudine a serrare, stringere e digrignare i denti. Si manifesta maggiormente durante la notte, come espressione inconsapevole, ma anche durante il giorno e colpisce circa il 10% della popolazione.

La sintomatologia con cui si manifesta può interessare sia i denti, che si consumano e diventano più sensibili, sia i tessuti di sostegno e gengivali. I pazienti spesso lamentano dolori ai muscoli masticatori e del collo, con cefalee mattutine. Si evidenziano frequentemente dolori e rumori alle Articolazioni Temporo-Mandibolari.

Nei casi in cui è presumibile una forte componente legata allo stress, la terapia si avvale di un aiuto psicologico, esercizi di rilassamento e training autogeno. Può essere d’aiuto anche l’utilizzo di un bite.

SONO PORTATORE DI PROTESI MOBILE MA VORREI PASSARE AD UNA FISSA. È POSSIBILE?

Nella maggior parte dei casi la risposta è positiva.

Quando un paziente porta da molti anni una protesi mobile, sia essa parziale o totale, si verifica un riassorbimento dell’osso. Con specifici esami si valutano le reali dimensioni dell’osso, la sua densità, l’anatomia e il decorso di strutture importanti come il nervo mandibolare, il nervo mentoniero nella mandibola o il seno mascellare e le fosse nasali nel mascellare superiore.

Compiuto questo studio e formulata una corretta diagnosi, è possibile proporre la riabilitazione implanto-protesica più idonea al caso.

HO SENTITO CHE AI BAMBINI SI CONSIGLIA LA SIGILLATURA, DI COSA SI TRATTA?

    La sigillatura dei solchi è una particolare forma di prevenzione della carie dentale. Si effettua nei bambini o nei soggetti di giovane età.

    QUANDO È INDICATO ESEGUIRE LA SIGILLATURA?

    È consigliato effettuare la sigillatura in età pediatrica, poco tempo dopo che il dente è comparso in arcata. [link alla sezione specifica]

    VORREI CURARMI CON REGOLARITÀ MA HO PAURA DELLE SEDUTE DAL DENTISTA, COSA POSSO FARE?

    Si può ricorrere alla sedazione cosciente con protossido di azoto che permette di affrontare le visite dal dentista in tutta tranquillità

    COS'È LA PIEZOCHIRURGIA?

    È una metodica che viene utilizzata in Chirurgia Ossea Orale e Maxillo-Facciale e ha rappresentato negli ultimi anni un cambiamento radicale nella chirurgia dentale. Il bisturi piezoelettrico, tramite dei micromovimenti ad ultrasuoni, produce un taglio molto preciso e poco traumatico che ha la particolarità di agire solo sui tessuti duri (osso) rispettando i tessuti molli (gengive, nervi).

    Trova applicazione in situazioni in cui l’operatore lavora a distanza molto ravvicinata con strutture nobili, come i nervi e altre strutture molli, nell’avulsione di denti del giudizio in inclusione ossea totale e nell’implantologia.

    Vantaggi evidenti: il trauma chirurgico è minore rispetto alla chirurgia tradizionale ed il decorso post-operatorio è sensibilmente migliore.

    DOVREI TOGLIERE DEI DENTI DEL GIUDIZIO INCLUSI ED HO MOLTA PAURA, COME DEVO FARE?

    Se già in possesso di una ortopantomografia (panoramica), il primo passo è una visita dal chirurgo orale.

    Confermata la diagnosi e accertata la necessità di estrarre i denti del giudizio, per vincere la paura ci sono diverse soluzioni che variano in base al livello di ansia.

    • premedicazione con benzodiazepine e utilizzo del protossido diazoto (Sedazione Cosciente [link alla sezione specifica]) sono sufficienti ad operare in tranquillità nella maggior parte dei casi
    • Nei pazienti odontofobici si procede con la sedazione farmacologica da parte del Medico Anestesista Rianimatore

    Ti aspettiamo da Fortuny Centro Dentale

    w

    Scrivici la tua problematica

    Fisseremo un appuntamento

    Vieni per la prima seduta

    Contattaci

    Siamo sempre pronti ad offrirti
    la miglior soluzione per le tue esigenze

    EMAIL

    studio.labate@alice.it

    TELEFONO

    + 39 0444 322291 / +39 366 632 7458

    INDIRIZZO

    Contrà Cantarane, 8 – Vicenza

    ORARI

    Lunedì, martedì e giovedì 11.00 – 19.30
    Mercoledì 10.00 – 18.30
    Venerdì 9.00 – 17.30

    Privacy Policy

    9 + 4 =